Pagina Precedente

QUADRO ORARIO ISTITUTO PROFESSIONALE
quadri orari professionale geografia png

Profilo

Il Diplomato di istruzione professionale, nell’indirizzo Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, possiede competenze relative alla valorizzazione, produzione e commercializzazione dei prodotti agrari ed agroindustriali.
È in grado di:

  • gestire il riscontro di trasparenza, tracciabilità e sicurezza nelle diverse filiere produttive: agro-ambientale, agro-industriale, agri-turistico, secondo i principi e gli strumenti dei sistema di qualità;
  • individuare soluzioni tecniche di produzione e trasformazione, idonee a conferire ai prodotti i caratteri di qualità previsti dalle normative nazionali e comunitarie;
  • utilizzare tecniche di analisi costi/benefici e costi/opportunità, relative ai progetti di sviluppo, e ai processi di produzione e trasformazione;
  • assistere singoli produttori e strutture associative nell’elaborazione di piani e progetti concernenti lo sviluppo rurale;
  • organizzare e gestire attività di promozione e marketing dei prodotti agrari e agroindustriali;
  • rapportarsi agli enti territoriali competenti per la realizzazione delle opere di riordino fondiario, miglioramento ambientale, valorizzazione delle risorse paesaggistiche e naturalistiche;
  • gestire interventi per la prevenzione del degrado ambientale e nella realizzazione di strutture a difesa delle zone a rischio;
  • intervenire in progetti per la valorizzazione del turismo locale e lo sviluppo dell’agriturismo, anche attraverso il recupero degli aspetti culturali delle tradizioni locali e dei prodotti tipici;
  • gestire interventi per la conservazione e il potenziamento di parchi, di aree protette e ricreative.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nei Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale consegue i risultati di apprendimento descritti nel punto 2.2 dell’Allegato A, di seguito specificati in termini di competenze.

  • 1. Definire le caratteristiche territoriali, ambientali ed agroproduttive di una zona attraverso l’utilizzazione di carte tematiche.
  • 2. Collaborare nella realizzazione di carte d’uso del territorio.
  • 3. Assistere le entità produttive e trasformative proponendo i risultati delle tecnologie innovative e le modalità della loro adozione.
  • 4. Interpretare gli aspetti della multifunzionalità individuati dalle politiche comunitarie ed articolare le provvidenze previste per i processi adattativi e migliorativi.
  • 5. Organizzare metodologie per il controllo di qualità nei diversi processi, prevedendo modalità per la gestione della trasparenza, della rintracciabilità e della tracciabilità.
  • 6. Prevedere ed organizzare attività di valorizzazione delle produzioni mediante le diverse forme di marketing.
  • 7. Operare nel riscontro della qualità ambientale prevedendo interventi di miglioramento e di difesa nelle situazioni di rischio.
  • 8. Operare favorendo attività integrative delle aziende agrarie mediante realizzazioni di agriturismi, ecoturismi, turismo culturale e folkloristico.
  • 9. Prevedere realizzazioni di strutture di verde urbano, di miglioramento delle condizioni delle aree protette, di parchi e giardini.
  • 10. Collaborare con gli Enti locali che operano nel settore, con gli uffici del territorio, con le organizzazioni dei produttori, per attivare progetti di sviluppo rurale, di miglioramenti fondiari ed agrari e di protezione idrogeologica.

Materie

Generali:

  • Lingua e letteratura italiana.
  • Lingua inglese.
  • Storia.
  • Matematica.
  • Diritto ed economia.
  • Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia).
  • Scienze motorie e sportive.
  • Religione Cattolica o Attività Alternative.

Di indirizzo (primo biennio):

  • Scienze integrate (Fisica).
  • Scienze integrate (Chimica).
  • Tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
  • Ecologia e Pedologia.
  • Laboratori tecnologici ed esercitazioni.

Di indirizzo (secondo biennio e quinto anno):

  • Biologia applicata.
  • Chimica applicata.
  • Chimica applicata e processi di trasformazione.
  • Tecniche di allevamento vegetale e animale.
  • Agronomia territoriale ed ecosistemi forestali.
  • Economia agraria e dello sviluppo territoriale.
  • Valorizzazione delle attività produttive e legislazione di settore.
  • Sociologia rurale e storia dell’Agricoltura.

Percorso Didattico:

 

  • Titolo di accesso: Scuola Secondaria di Primo Grado (già “Scuola media”).
  • Primo biennio.
  • Anno di qualifica professionale.
  • Ultimo biennio, conclusivo con Esame di Stato (già “Esame di Maturità”).

 

Biennio

Le materie di FORMAZIONE GENERALE dei primi due anni sono le stesse in tutti gli Istituti Professionali e tecnici. Ciò rende più facili eventuali passaggi da e verso altri indirizzi di studio. Nel biennio unitario si studiano le discipline comuni a tutti gli indirizzi e le discipline specifiche per il settore di professionalità agraria. Le discipline di indirizzo oltre a fornire competenze professionali debbono esplicare valenza formativa culturale e di orientamento per il settore di professionalità, anche in vista del proseguimento degli studi Inoltre gli insegnamenti dell’area comune costituiscono un supporto, non solo di valenza culturale, ma anche di notevole valore propedeutico per la caratterizzazione specifica del tipo d’istruzione

AREA COMUNE (22 ore settimanali)
AREA DI INDIRIZZO (14 ore settimanali) Le 14 ore di questa area comprendono materie di INDIRIZZO agro-ambientale e tecnico-pratiche, svolte in classe, nei laboratori, in serra, in azienda, ed affiancate da numerose visite di studio.
AREA DI APPROFONDIMENTO (4 ore settimanali) Sono 4 ore settimanali, impiegate in modo flessibile, sia per interventi didattici personalizzati, sia per approfondire argomenti richiesti dagli studenti, sia per attività formative esterne.

Area comune

  • Italiano
  • Storia
  • Inglese
  • Matematica ed informatica
  • Scienze della terra
  • Diritto ed economia
  • Educazione fisica
  • Religione Cattolica o Attività Alternativa

Area d’indirizzo

  • Principi d’agronomia e tecniche delle produzioni
  • Principi di chimica e pedologia
  • Contabilità agraria
  • Elementi di disegno professionale
  • Ecologia agraria e tutela dell’ambiente
  • Fisica e laboratorio
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.